domenica 29 settembre 2019

Genealogia



Frugando in soffitta ho ritrovato un vecchio album di fotografie di famiglia. Non conoscevo la gran parte dei volti, troppo distanti nel passato. Ho così giocato ad immaginarmi la loro storia: quella del giovane marinaio che deve salutare la vecchia madre con gli occhi torvi per partire per la guerra, che poi incontra l'affascinante ballerina con il neo sulla fronte ed il sorriso triste, quella del loro bambino con i capelli chiari che non conoscerà mai il padre disperso nel Pacifico. Mentre continuavo con le mie divagazioni, l'album mi è sfuggito di mano e le foto si sono sparpagliate ovunque. Ora una ragazza con un neo sulla fronte si ribellava al padre dispotico e fuggiva con il suo amato marinaio, che però l'abbandonava con il loro bambino biondo, togliendo la gioia dai suoi occhi, divenuti torvi con l'età. Ho continuato a ricombinarle ricreando ogni volta nuove storie, ed ora ho centinaia di famiglie.

domenica 22 settembre 2019

Musico



I giorni, i minuti e gli istanti si sciolgono e scompaiono. Li congeleremo in un canto per non perderli. Un canto di piombo per averli sempre sul fondo. Un canto di sale che li consolidi e preservi. Un canto di azoto che li guarisca dove fanno male. Un canto di mercurio, che li tenga sempre in movimento. Quando tutto sembrerà precipitato, crederemo di non aver più nulla da ascoltare. Se sapremo, però, tendere l'orecchio nei luoghi giusti, potremo udire un lontano eco. Non c'è pubblico, non c'è musico, ma c'è ancora il canto che non se ne andrà.

lunedì 16 settembre 2019

I Luoghi



Sono sempre stato bravo a ricordare i sogni. Una volta erano semplici: niente più che memorie del mondo reale rimescolate con qualche desiderio e guizzo d'immaginazione. Li decifravo quasi per gioco per ritrovare in essi i pezzi di vita quotidiana che li avevano ispirati. Con il passare degli anni, però, si sono fatti più complessi ed enigmatici, e al contempo coerenti. Hanno cominciato a essere l'uno il prosieguo dell'altro, in qualche modo indipendenti dall'esperienza, con una continuità logica e spaziale quasi geografica. Ora mi trovo, al contrario, a scandagliare la realtà come un sogno, tentando di ritrovare nella vita di tutti i giorni gli indizi che mi parlino di quei luoghi d'oltre mente.

mercoledì 11 settembre 2019

Soluzioni



Avevo comprato un puzzle con diecimila pezzi. Adoro gli enigmi. Oggi, dopo giorni e giorni, l'ho finito. È ironico: ho sempre avuto l'immagine innanzi a me, sin dal primo momento, seppur scomposta in infinite interessanti possibilità di incastro. Appena la singola soluzione corretta è emersa, però, mi è parsa incredibilmente noiosa. Poi ho capito che essa stessa non è che un tassello di un disegno i cui limiti non posso ancora intuire. Sto ancora risolvendo questo puzzle.

martedì 3 settembre 2019

Sogno Selvaggio




Mi sono svegliato di soprassalto, con il furore
ancora negli occhi. Volevo gridare di libertà, saltare
fino al cielo e scuotere le pareti,
perchè ho fatto un sogno feroce, in cui ho capito 
di non aver mai dormito.